Formula 1

Dopo l’altalena di emozioni regalate dal Gran Premio di Azerbaijan di due settimane fa, il Circus della Formula 1 torna in Europa per il Gran Premio di Francia, settimana prova mondiale dell’anno. Sul circuito di Le Castellet, dove si corre per la diciassettesima volta sulle sessantuno edizioni della corsa, il grande favorito, ancora un volta, è il campione del mondo Lewis Hamilton. Il pilota inglese, vincitore sul tracciato transalpino nel 2018 e nel 2019, ha un doppio obiettivo nel mirino: centrare il terzo successo consecutivo nel GP di Francia, impresa finora riuscita solo ad Alain Prost, e sorpassare Max Verstappen in classifica mondiale.

Gli esperti di Sisal Matchpoint credono in questa impresa visto che il trionfo di Hamilton si gioca a 2,00. Stessa quota per la pole del numero 44 della Mercedes che, nelle ultime due edizioni, ha sempre fatto il pieno a Le Castellet: partenza al palo e vittoria. Neanche a dirlo sarà Max Verstappen, attuale leader mondiale, il rivale più pericoloso per Hamilton. Anche lui a secco di punti nell’ultima gara di Baku, il pilota della Red Bull vuole riscattarsi immediatamente ed è attaccato, in quota, all’alettone di Hamilton tanto che il suo successo è dato a 2,50.

In ambito di qualifiche, il distacco si assottiglia ancora tanto che la pole di Verstappen, la seconda dell’anno, è data a 2,25. I terzi incomodi sono, entrambi in quota a 9,00, Valtteri Bottas e Sergio Perez, reduce dall’incredibile vittoria in Azerbaijan e ora al terzo posto della classifica mondiale. Il finlandese della Mercedes, dal canto suo, sta alternando buone prestazioni, tre volte sul podio, ad altre davvero opache, due ritiri e un dodicesimo posto. La Ferrari sogna un pomeriggio di gloria in una gara che è sempre stata favorevole a Maranello.

Le Rosse, nel Gran Premio di Francia, hanno centrato la bellezza di 17 vittorie e altrettante pole position. Ovviamente il plurivincitore assoluto, con 8 trionfi di cui sei targati Ferrari, è Michael Schumacher. Charles Leclerc, dopo le due pole consecutive a Monaco e Baku, vuole confermare i progressi della sua numero 16 e riportare la vettura italiana sul gradino più alto del podio. Obiettivo non semplice, per gli esperi di Sisal Matchpoint, ma neanche impossibile tanto che il successo Rosso si gioca a 25. Viste le ultime prove sul giro secco, la quota per la terza partenza al palo dell’anno calano sensibilmente per Leclerc, ancora il migliore in qualifica a 20. Rimane sempre dietro al compagno di squadra Carlos Sainz che prosegue il suo apprendistato in Ferrari in maniera costante: la vittoria dello spagnolo è data a 50 mentre la sua prima pole in carriera pagherebbe 33 volte la posta.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.