Una, alla quarta finale in cinque anni, per centrare la nona perla; l’altra per abbattere un tabù che l’ha vista sempre sconfitta in finale. La finale dell’edizione numero 140 della FA Cup, il torneo a eliminazione diretta più antico, affascinante e prestigioso del mondo, vedrà di fronte il Chelsea di Tuchel e il Leicester di Rodgers. Le due formazioni, protagoniste anche in campionato, si sfidano per la settima volta nella competizione con un bilancio che parla interamente Blues: 5 vittorie e un pareggio per i londinesi. Normale quindi che, anche secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, il Chelsea sia nettamente favorito a 1,95 rispetto al 3,75 delle Foxes con il pareggio dato a 3,60. Londinesi avanti anche per ciò che riguarda il successo finale, 1,57 contro il 2,40 della formazione della Midlands orientali.

Nonostante questo divario non è improbabile che la coppa venga assegnata ai calci di rigore, ipotesi che non si verifica dal 2006 e che si gioca a 6,50. Sarà una partita tirata, combattuta dal risultato incerto fino alla fine: così se il 2-1 per i ragazzi di Tuchel si gioca a 8,75, bisogna salire fino a 13,50 per lo stesso risultato ma a favore di Vardy e compagni. Tanti sognano di essere protagonisti in FA Cup ma due sono stati i trascinatori, quest’anno, di Chelsea e Leicester: Tammy Abraham per i Blues e Kelechi Iheanacho tra le Foxes. Entrambi sono andati a segno quattro volte nella competizione e domani pomeriggio non solo sognano di regalare un trofeo ai propri tifosi ma cercheranno di emulare Aubameyang, decisivo lo scorso anno per l’Arsenal con una doppietta in finale. La marcatura multipla del numero 9 di Tuchel si gioca a 15 mentre quella del bomber di Rodgers, pagherebbe 23 volte la posta.

Sisal ricorda sempre che il gioco è vietato ai minori e che bisogna giocare sempre con consapevolezza e moderazione.