soldi
Print Friendly, PDF & Email

Sala giochi di Chivasso (TO) finanzierà corsi e iniziative per contrastare il gioco d’azzardo patologico. E’ quanto emerge da un accordo raggiunto tra la giunta Castello e la società che gestisce la sala.

Secondo il patto, che entrerà in vigore a partire da oggi e durerà fino al 31 dicembre, la società verserà nelle casse del Comune 3mila e 500 euro per l’istituzione di azioni di contrasto alla ludopatia e momenti formativi e inoltre – si legge su lastampa.it – all’interno della sala si spegneranno le Vlt mezz’ora in più rispetto alle tre ore previste dalla legge regionale.

«Siamo al paradosso. Credo che la lotta alla ludopatia passi attraverso altri canali. Va anche detto che la società ha sempre rispettato il regolamento regionale e comunale» ha detto Adriano Pasteris, consigliere comunale all’opposizione.

Commenta su Facebook