“Siete davvero poco credibili e la dimostrazione risiede soprattutto nelle tematiche che state affrontando, che secondo voi sono le priorità. Parliamo del POS obbligatorio con relative sanzioni per chi non si adegua; della lotteria degli scontrini; dell’obbligo di fatturazione elettronica per coloro che addirittura rientrano nel regime forfettario. Anziché lavorare per risolvere i problemi dei cittadini e delle imprese, l’ultimo Consiglio dei ministri decide bene di rinviare a una data che non conosciamo, quindi non ben definita, gli interventi relativi all’energia. Ebbene, penso che peggio di così non possiate fare!”. Lo ha detto il senatore Gaetano Nastri (FdI) durante la discussione in Aula del ddl “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 1° marzo 2022, n. 17, recante misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale, per lo sviluppo delle energie rinnovabili e per il rilancio delle politiche industriali”.