soldi
Print Friendly, PDF & Email

Cento milioni di euro tra il 2018 e il 2019 destinati alla prevenzione e alla cura della ludopatia. E’ stato inviato in Conferenza Stato-Regioni il nuovo schema di decreto del Ministero della Salute per il riparto del fondo per il contrasto alla dipendenza da gioco.

La quota maggiore – la ripartizione è stata effettuata sui criteri per quote di accesso e non in base alle effettive necessità regionali, in quanto non è ancora attivo il Sistema informatico nazionale che rileva l’utenza a rischio gioco patologico – è destinata alla Lombardia, con 8,2 milioni di euro per progetti che coinvolgeranno le Aziende Sanitarie ma anche Comuni e Scuole.

Al Lazio vanno 4,8 milioni, alla Campania 4,6 milioni, alla Sicilia 4,1 milioni e al Veneto 4 milioni. Seguono Emilia Romagna con 3,7 milioni, Piemonte con 3,3 milioni, Toscana con 3,1 milioni, Calabria con 1,6 milioni e poi circa 1,3 milioni a Marche, Sardegna e Liguria.

All’Abruzzo 1,1 milioni, al Friuli Venezia Giulia 1 milione, all’Umbria 748mila euro, alla Basilicata 471mila, a Trento 441mila, a Bolzano 422mila, al Molise 259mila e infine 105mila euro alla Valle d’Aosta. Stessa ripartizione degli importi anche per il 2019.

Commenta su Facebook