Gianluca Corrado, consigliere comunale e capogruppo dei Cinque Stelle al Consiglio Comunale di Milano ha presentato una mozione “in Comune per chiedere che Milano richieda e utilizzi la tecnologia messa a disposizione dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per monitorare in tempo reale l’accensione delle ‘macchinette’ “.

“I Comuni più attenti hanno regolamentato – come loro precisa facoltà – gli orari nei quali si può fruire di slot e videolotterie. A Milano ad esempio, si può giocare tra le 9.00 e le 12.00 e tra le 18.00 e le 23.00″, spiega il consigliere Gianluca Corrado. “Nell’orario pomeridiano, ove sono maggiormente esposte le categorie più deboli, in primo luogo i giovani, le slot devono rimanere spente. Con Luigi Piccirillo, nostro portavoce in regione, siamo andati in giro a vedere cosa succede invece dentro le sale slot. Ma perchè nessuno controlla?

Abbiamo presentato una mozione in Comune per chiedere che Milano richieda e utilizzi la tecnologia messa a disposizione dall’Agenzia deile Dogane e dei Monopoli per monitorare in tempo reale l’accensione delle “macchinette”. Vediamo quanto tengono alla salute pubblica, perchè sia chiaro, se un esercente non si conforma, il problema è lui. Se nessuno invece rispetta la norma, il problema è in chi dovrebbe controllare”, conclude Corrado.