“s) articolo 22, comma 1, lettera c), concernente le modifiche all’articolo 13 della l.r. n. 5/2013, in materia di copertura finanziaria delle disposizioni per la prevenzione e trattamento del gioco d’azzardo patologico (GAP): «c) dopo il comma 1 dell’articolo 13, sono inseriti i seguenti: “1 bis. Agli oneri derivanti dall’articolo 4, comma 2, si provvede mediante l’istituzione nel programma 04 “Interventi per soggetti a rischio di esclusione sociale” della missione 12 “Diritti sociali, politiche sociali e famiglia”, titolo 1 “Spese correnti”, della voce di spesa denominata “Spese per la disinstallazione di apparecchi da gioco”, la cui autorizzazione di spesa, pari a euro 100.000,00, per l’anno 2021 ed euro 150.000,00, per ciascuna annualità 2022 e 2023, è derivante dalla corrispondente riduzione delle risorse iscritte nel bilancio regionale 2021-2023, a valere sulle medesime annualità, nel fondo speciale di cui al programma 03 “Altri fondi” della missione 20 “Fondi e accantonamenti”, titolo 1 “Spese correnti”; (….)»”.

E’ quanto si legge nel Bollettino Ufficiale della Regione Lazio in riferimento alla “Deliberazione 19 ottobre 2021, n. 674 – Bilancio di previsione finanziario della Regione Lazio 2021-2023 – Variazioni di bilancio in attuazione della legge regionale 11 agosto 2021, n. 14 (Disposizioni collegate alla legge di Stabilità regionale 2021 e modifiche di leggi regionali)”.