Di seguito quanto si legge nel dossier “Profili finanziari” del Servizio Studi di Camera e Senato in merito al Fondo per il sostegno delle attività economiche chiuse nell’ambito del Dl Sostegni Bis.

“Le norme istituiscono presso il MISE il Fondo per il sostegno alle attività economiche chiuse con una dotazione di 100 milioni per il 2021. Le risorse del fondo sono destinante a favorire la continuità delle attività economiche soggette a chiusura per un periodo complessivo di almeno quattro mesi fra il 1° gennaio 2021 e la data di conversione del presente decreto per effetto delle misure di contenimento intese a limitare la diffusione del Covid-191 (comma 1).
L’attuazione è demandata a un decreto ministeriale (comma 2) e la concessione dei contributi avviene nel rispetto del “Quadro temporaneo” UE2 (comma 3). Alla copertura degli oneri del presente articolo, pari a 100 milioni di euro per l’anno 2021, si provvede ai sensi dell’articolo 77 (comma 4).

La relazione tecnica si limita a ribadire il contenuto della norma. In merito ai profili di quantificazione, non si formulano osservazioni dal momento che la norma è espressa in termini di limite di spesa e l’intervento ha carattere modulabile in funzione del rispetto del predetto limite”.