senato

Nella giornata di ieri la Commissione Finanze e tesoro del Senato, esaminato per le parti di competenza il Dl Riaperture (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, recante misure urgenti per la graduale ripresa delle attivita` economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19, approvato dalla Camera dei deputati), ha espresso parere di nulla osta con la seguente osservazione: in relazione alla disposizione recata dall’articolo 8-ter, premesso che tale decisione risponde ai criteri definiti in sede di CTS, si osserva che non e` stata presa in considerazione una diversa scadenza, considerando che lo svolgimento di manifestazioni sportive di grande rilievo come gli europei di calcio avrebbe meritato maggiore attenzione del legislatore in quanto direttamente collegata con l’attivita` dei punti gioco e di raccolta delle scommesse sportive.

E’ stato il relatore Pittella (PD) ad introdurre il provvedimento per le parti di competenza, soffermandosi sull’articolo 8-ter, che consente, dal 1º luglio 2021, in zona gialla, le attivita` di sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casino`. Tali attivita` sono consentite anche se svolte all’interno di locali adibiti ad attivita` differente, nel rispetto di protocolli e linee guida adottati ai sensi dell’articolo 1, comma 14, del decreto-legge n. 33 del 2020, per prevenire o ridurre il rischio di contagio. In proposito, premesso che tale decisione risponde ai criteri definiti in sede di Comitato tecnico scientifico (CTS), Pittella ha osservato “che non e` stata presa in considerazione una diversa scadenza, considerando che lo svolgimento di manifestazioni sportive di grande rilievo come gli europei di calcio avrebbe meritato maggiore attenzione del legislatore in quanto direttamente collegata con l’attivita` dei punti gioco e di raccolta delle scommesse sportive“.