soldi

A più di 45 giorni dall’emanazione del Decreto Dignità da parte del ministro del Lavoro Luigi Di Maio, Forza Italia interviene sulla proposta del governo.

Ne parla il deputato Stefano Benigni che, senza perdere tempo, dichiara che il Decreto preso in considerazione presenta “ben pochi aspetti positivi” e che, invece di facilitare lavoratori e datori di lavoro, “creerà un divarico ancora maggiore tra i due aspetti dell’economia del paese”.

Favorevole al voler diminuire drasticamente il numero di famiglie ridotte alla povertà a causa della ludopatia, Benigni, annuncia che, in ogni caso, eliminare ogni pubblicità legata al gioco d’azzardo comporta dei costi considerevoli. Forza Italia quindi si domanda se Di Maio voglia rinunciare a delle entrate dello stato per salvare le famiglie italiane o se stia semplicamente cercando di creare uno slogan per il suo partito. Aspettando che il ministro chiarisca il quadro della situazione, sull’argomento il partito non si pronuncia oltre.

Commenta su Facebook