Il consigliere di minoranza di “Codogno Insieme 2.0” ed ex assessore al Sociale Rosanna Montani ha chiesto di aderire al progetto nazionale Smart per monitorare i flussi di gioco.

In risposta alle richieste del consigliere di minoranza il sindaco ha dato i numeri precisi delle installazioni di gioco legale a Codogno (LO) e delle attività di controllo svolte. In città ci sono 23 esercizi commerciali con le slot machine di nuova generazione (Awp) e 3 sale giochi, per un totale di 144 macchine Awp e 48 video lottery terminal (Vlt). Nel 2018 sono stati controllati tutti gli esercizi commerciali ed è stata riscontrata una sola infrazione al regolamento comunale, mentre nel 2019 sono stati eseguiti finora 11 controlli a campione.

Nel Lodigiano l’Azienda Socio Sanitaria Territoriale indica in 80 le cartelle aperte nel 2018 per dipendenze da gioco d’azzardo in tutta la provincia. L’assessore Montani chiede quindi al consiglio comunale di aderire al progetto Smart (Statistiche Monitoraggio e Analisi della Raccolta Territoriale del gioco fisico) realizzato da Agenzie Dogane e Monopoli e Sogei – Società Generale d’Informatica Spa (controllata al 100 per cento dal Ministero dell’Economia e delle Finanze), per fotografare i flussi dei giochi legali sui territori dei singoli comuni, in tempo reale, grazie alle connessioni informatiche alle banche dati.