Nel 2019 la spesa lorda, (o Gross Gaming Revenue, GGR) degli spagnoli nel gioco d’azzardo online è stato di 748,24 milioni di euro, il 7,04% in più rispetto all’anno precedente.

depositi e prelievi continuano la loro tendenza al rialzo, aumentando rispettivamente di circa il 15,84% e il 20,44%, rispetto al 2018.

Le spese di marketing nel 2019 sono pari a 372 milioni di euro, in aumento dell’11,74% rispetto all’anno precedente. I bonus rilasciati sono aumentati del 10,88%, la pubblicità del 7,43%, le sponsorizzazioni del 43,87% e le affiliazioni del 23,4%.

Il numero di giocatori attivi nel 2019 è stato di 1.370.288, -6,7% in meno rispetto all’anno precedente.

Nella analisi del GGR da segmenti di gioco, si osserva che:

Il GGR € 748,24 milioni è distribuito in € 378,3 milioni in Gambling (50,56%); 12,7 milioni di euro nel Bingo (1,7%); € 273,92 milioni nel Casinò (36,52%), € 2,7 milioni nei Concorsi (0,37%) e € 81,3 milioni nel Poker (10,86%).

Il segmento delle scommesse ha un tasso di crescita rispetto all’anno precedente del 3,34%. La crescita è dovuta alle scommesse sportive live che sono aumentate nell’ultimo anno dell’11,67% e hanno raggiunto il 60,39% del mercato totale delle scommesse, compensando il calo (-7,28%, su base annua) delle scommesse sportive convenzionali, che rappresentano il 37,09% del mercato totale delle scommesse.

La tombola è diminuita nel 2018 con una variazione annua del -5,6%.

Nel 2019 c’è stata una crescita nel segmento dei casinò , con un tasso di variazione annuale del 14,93%, sebbene si osservi che questo tasso è inferiore rispetto agli anni precedenti, il 49,96% nel 2017 e 33, 1% nel 2018. Questa crescita è dovuta principalmente al comportamento delle slot machine da quando sono state messe in produzione nel 2015 e ha portato a quote di mercato sempre più elevate per il casinò rispetto al resto dei segmenti. Nel 2019 rappresentava il 54,47% del casinò e aveva una variazione annuale del 20,58%. Le variazioni aumentano rispetto all’anno precedente: roulette live (25,42%) e point and banking (39,94%). Scompaiono i giochi complementari e diminuiscono la roulette convenzionale (-0,21%) e il Black Jack (-11,96%).

concorsi hanno registrato un aumento del 166,23% del tasso di variazione annuale.

Il poker mostra una leggera diminuzione nel 2019 ottenendo una variazione annua del -0,68% a causa della diminuzione del -6,68% del cash poker. Il poker da torneo è aumentato del 2,93% rispetto all’anno precedente e rappresentava il 64,76% del mercato del poker.

La spesa  per il marketing nel 2019 è stata di 372 milioni di euro, suddivisa in 39,36 milioni di euro di spese di affiliazione; sponsorizzazioni € 20,69 milioni; promozioni 128,98; e pubblicità € 182,98 milioni.

La media mensile degli account attivi è stata di 903.272, il che implica una crescita dell’8,62% rispetto all’anno precedente. La media mensile dei nuovi account di gioco è di 265.879 utenti, con una crescita annua del 3,86%.

Va anche notato che da quando la liquidità condivisa per il poker con Francia e Portogallo è stata aperta a gennaio 2018, sono state installate cinque piattaforme.