Michael Bauer, CFO e CGO di Greentube, discute del coinvolgimento del fornitore globale di casinò nel mercato italiano dell’igaming attraverso l’acquisizione di Capecod Solutions e di come l’acquisizione aggiungerà il primo polo di aggregatore all’interno della sua offerta online

In qualità di divisione di gioco e intrattenimento digitale del gruppo NOVOMATIC, Greentube offre un portafoglio diversificato di video slot, giochi da tavolo, slot ricaricati AWP, giochi da casinò social, bingo video e altro ancora. La sua recente acquisizione di Capecod Solutions, uno sviluppatore di software italiano, servirà a promuovere l’espansione geografica di NOVOMATIC ampliando il suo portafoglio di prodotti e migliorando la sua strategia omnicanale. Per conoscere le ultime novità EGR ha intervistato Michael Bauer, CFO e CGO di Greentube.

EGR Intel (EGR): “Come sono stati i primi mesi da quando Greentube ha acquisito Capecod Solutions? Quali sono i più grandi insegnamenti che ne sono derivati?”

Michael Bauer (MB): “I primi mesi successivi all’acquisizione di Capecod sono stati davvero buoni. Abbiamo un gruppo di persone molto entusiasta e impegnato che sta facendo un ottimo lavoro considerando quanto sia piccolo il team. Tutto ciò che hanno ottenuto finora è stato davvero impressionante. Per quanto riguarda i nostri più grandi apprendimenti, siamo nel mercato italiano da un po’ di tempo ormai e se devo essere onesto non ci sono troppe cose nuove che abbiamo scoperto. Con la nostra forte storia di successo in Italia nei settori terrestre e retail attraverso NOVOMATIC, nel corso degli anni abbiamo sviluppato una comprensione approfondita delle preferenze dei giocatori. Tuttavia, siamo stati in grado di sfruttare le sinergie tra Greentube e Capecod quando si tratta di licenze di giochi, ad esempio fornendo le conversioni di NOVOMATIC Italia dei popolari titoli AWP a Capecod”.

EGR: “Le piattaforme di aggregazione giocano un ruolo particolarmente importante in Italia?”

MB: “Le piattaforme di aggregazione giocano un ruolo enorme in Italia. È un mercato piuttosto complicato a causa delle integrazioni e di tutto il lavoro che deve essere fatto con il regolatore per far sì che le cose accadano. Di certo non è affatto semplice. Inoltre, l’Italia richiede una ricertificazione dei giochi, quindi sia dal punto di vista del fornitore che dell’operatore può diventare rapidamente un esercizio piuttosto costoso in più integrazioni. Questo è il motivo per cui ha perfettamente senso che entrambe le parti utilizzino un aggregatore”.

EGR: “Quali sono i vantaggi nell’avere una piattaforma di aggregazione come fornitore di slot?”

MB: “In primo luogo, i fornitori possono utilizzare una piattaforma di aggregazione come secondo percorso per immettere i propri prodotti sul mercato. Capecod ha già molte integrazioni esistenti con operatori più piccoli e non ha molto senso eseguire nuovamente tutte queste integrazioni. Inoltre, abbiamo molti altri fornitori di slot online all’interno del più grande gruppo NOVOMATIC come Ainsworth, quindi ha senso aggregare questi contenuti. Vogliamo utilizzare la nostra piattaforma di aggregazione anche in altri mercati come Spagna e America Latina. Naturalmente, questo significa anche che siamo aperti a nuovi fornitori di queste regioni che vogliono integrare i loro slot e aggregarli. Stiamo costruendo funzionalità nella piattaforma Capecod in modo che non solo forniscano slot, ma offrano anche funzionalità aggiuntive agli operatori come la ludicizzazione. Inoltre, avere una piattaforma di aggregazione come fornitore di slot aiuta dal punto di vista dell’efficienza, della flessibilità e dei costi in quanto fornisce un flusso di business e di entrate aggiuntivo”.

EGR: “Tradizionalmente sviluppatore di slot, Greentube preferisce integrazioni dirette con operatori o lavorare con piattaforme di aggregazione?”

MB: “Abbiamo alcuni mercati di riferimento come l’Italia, gli Stati Uniti e i Paesi Bassi, dove la maggior parte dell’integrazione deve essere rapida. Si tratta di velocità di immissione sul mercato e aumento della quota di mercato. Naturalmente, non vogliamo perdere altre opportunità che potrebbero sorgere in nuovi mercati come il Latam o l’Africa, ma non abbiamo il tempo per dedicare risorse all’integrazione, né disponiamo di team di vendita dedicati in questi mercati. Pertanto, ha molto senso che gli operatori lavorino con gli aggregatori quando entrano in mercati meno maturi in quanto possono contribuire a rendere il processo più efficiente”.

EGR: “Possiamo aspettarci che Greentube esplori ulteriormente l’aggregazione in Italia o oltre?”

MB: “Sì, Capecod integrerà ulteriormente nuovi e ulteriori fornitori sulla sua piattaforma e potrà offrire questi giochi ad altri operatori in Italia. Oltre a questo, ci espanderemo anche in altri mercati come Spagna e Latam. Come accennato, vorremmo anche entrare nei mercati in via di sviluppo in modo da poter avere un’impronta precoce, che può essere un fattore cruciale per stabilire una quota di mercato”.

Articolo precedenteSBC Summit Barcelona, focus anche su nuove tecnologie e metaverso
Articolo successivoFitetrec-Ante, Gimkana Western: grande successo per Coppa Italia, campionato italiano e Trofeo delle Regioni