Il Tar Lazio ha accolto – tramite ordinanza – il ricorso presentato contro l’Agenzia delle dogane e dei monopoli – Ufficio dei Monopoli della Campania – Sezione operativa territoriale di Avellino in cui si chiedeva l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, del provvedimento con cui l’Ufficio dei monopoli per la Campania – Sezione operativa territoriale di Avellino ha disposto la revoca della concessione per la raccolta del gioco lotto in Villanova del Battista (AV), per il mancato raggiungimento, per gli esercizi 2017 e 2018, del limite minimo annuo di euro 20.658,28 (euro ventimilaseicentocinquantotto/28).

Per il Tar: “Ritenuto di dover accogliere l’istanza cautelare, in considerazione del pregiudizio derivante alla parte ricorrente dall’esecuzione del provvedimento impugnato; ritenuto di fissare, per la trattazione della causa, l’udienza pubblica 1° aprile 2020; ritenuto che sussistano giustificate ragioni per disporre la compensazione tra le parti delle spese della presente fase cautelare;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Seconda) accoglie l’istanza cautelare e, per l’effetto, sospende il provvedimento impugnato.

Fissa, per la trattazione di merito del ricorso, l’udienza pubblica del 1° aprile 2020″.

Commenta su Facebook