Il consiglio regionale della Valle d’Aosta prosegue la discussione del Defr, il Documento di economia e finanza regionale. Tra le proposte approvate all’unanimità c’è l’ordine del giorno  riguardante la lotta alle dipendenze tra i giovani presentato dalla Lega VdA in aula ed emendato su proposta dell’assessore all’istruzione Luciano Caveri.

Il testo impegna l’Amministrazione regionale a proseguire, in collaborazione con le istituzioni scolastiche e con le forze dell’ordine, le azioni di sostegno volte a prevenire l’abuso di alcol e di sostanze stupefacenti e del gioco d’azzardo da parte dei più giovani.

L’iniziativa è stata illustrata dal capogruppo della Lega Andrea Manfrin, che ha evidenziato: «La Valle d’Aosta continua a mantenere il triste primato per il consumo di alcol così come è in costante aumento l’uso di droghe tra gli adolescenti, diventando sempre più capillare sul territorio con nuove forme di approvvigionamento come quella dei siti web; inoltre un’indagine dell’Osservatorio nazionale adolescenza ha rivelato come la dipendenza dal gioco d’azzardo sia un fenomeno estremamente diffuso da non sottovalutare. Nel Defr non si fa alcun cenno a queste situazioni di disagio giovanile, che invece riteniamo siano da monitorare e da prevenire.»

L’assessore all’istruzione rispondendo d’intesa con l’assessore alle politiche sociali Roberto Barmasse, si è detto «lieto di accettare l’ordine del giorno con le lievi modifiche da noi proposte: siamo pienamente a conoscenza di questi dati e delle difficoltà che una parte del mondo giovanile affronta rispetto alla varietà di dipendenze che oggi colpiscono la società valdostana». Lo riporta AostaNews.it.