Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Bene ha fatto Orlando a proporre l’aumento del prelievo dal settore dei giochi per destinare le risorse incamerate alle misure per sradicare la povertà dal nostro Paese. Nel 2016 le risorse spese dagli italiani nel giochi sono state 95 miliardi, 8 in più dell’anno prima. Giusto ed equo quindi aumentare le entrate fiscali per lo Stato che già nel 2016 hanno superato quota 10 miliardi”. Lo dicono i senatori del Pd Stefano Vaccari, Rosaria Capacchione e Gian Carlo Sangalli, che sostengono Orlando al congresso Pd.

“Per anni – continuano i senatori dem – si era erroneamente creduto che, se lo Stato avesse ampliato, controllato e gestito l’offerta del gioco lecito, si sarebbe affossato il mercato dell’illegalità. I risultati modesti sono sotto gli occhi di tutti. Le numerose indagini concluse dalle forze dell’ordine e dalla magistratura sono lì a testimoniarlo”.

“Serve quindi regolare diversamente il settore del gioco per superare la nuova emergenza sociale e legale rappresentata dalla ludopatia: riducendo drasticamente l’offerta nel territorio, alzando le barriere di accesso e inasprendo pene e sanzioni per impedire alle organizzazioni criminali di gestire intere filiere, ridando poteri ai comuni soprattutto in quei territori ad alta densità mafiosa”, concludono.

Commenta su Facebook