slot machine
slot machine
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Presentato a Merate (LC) il “Regolamento provinciale per la prevenzione e il contrasto delle patologie e delle problematiche legate al gioco d’azzardo”.

Ad illustrarlo ai sindaci la consigliera comunale di Lecco avv. Agnese Massaro e Michela Maggi dell’ufficio di piano. Si tratta di un documento che ha dovuto attendere l’esito di alcuni ricorsi al TAR presentati dalle società del gioco contro il Comune di Bergamo.

“L’auspicio” ha spiegato l’avv. Massaro “è che questo regolamento venga adottato su tutto il territorio provinciale perchè questo ci rende forti e uniti sul tema del contrasto al gioco d’azzardo”. La provincia di Lecco ha voluto muoversi in maniera unitaria così da avere un documento forte del consenso di tutte le amministrazioni e ancora più incisivo in caso di ricorsi. Nella prima parte sono illustrate le considerazioni che hanno spinto a questo atto mentre nella seconda si fa riferimento alla legislazione esistente in materia.

Vengono ribadite le distanze dei nuovi esercizi commerciali da luoghi sensibili (non meno di 500 mt) così come si parla di una disciplina degli orari di apertura e chiusura. Indicazioni dunque uniformi che potranno poi essere contestualizzate da ogni comune, in base ad ordinanze sindacali ad hoc. Riconoscendo la bontà del lavoro svolto, Renato Ghezzi di Viganò ha puntualizzato come “gli interessi del Governo siano diversi rispetto a quelli di noi amministratori di tutelare i nostri cittadini e le situazioni che si vengono a creare attorno a questi posti di gioco”.

Prima di chiedere l’assenso dei consigli comunali, l’assemblea ha unanimemente concordato di attendere il pronunciamento del ministero su una nuova normativa in materia, così da non dover poi rettificare o modificare tale documento.

Commenta su Facebook