“È evidente a tutti che se si vogliono ridurre la domanda è l’offerta di gioco la prima cosa da fare è ridurre la previsione di entrate per lo Stato proveniente dal gioco. Per questo stupiscono le parole del dottor Minenna, oggi al Senato, che, non solo non si pone il problema ma, addirittura, propone la compartecipazione dei Comuni e delle Regioni alle entrate fiscali derivanti dal gioco. In una stagione in cui gli Enti Locali hanno seri problemi di bilancio l’idea di poter usufruire dei soldi che arrivano dal gioco rischia di produrre, in molte realtà, un aumento dell’offerta e dei punti gioco. Per noi è una proposta irricevibile e pericolosa che incentiverebbe i Comuni a far giocare di più per aumentare le proprie entrate, il contrario di ciò che bisogna fare!”.

Lo afferma il senatore Franco Mirabelli (nella foto), Vicepresidente del Gruppo PD al Senato, commentando l’audizione del Direttore generale dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli, in Commissione d’inchiesta sul gioco al Senato.