“Bene o male la legge di Bilancio si può considerare chiusa. Sarà in Aula la prossima settimana. La definirei una manovra molto coraggiosa , evita l’aumento dell’Iva, siamo riusciti ad evitare tasse fastidiose. Abbassiamo la maggior parte delle tasse, ma sono le meno fastidiose, come quella sul tabacco. Chi non fuma non subirà questa tassazione, abbiamo trovato un buco enorme” ha dichiarato il sottosegretario all’Economia Alessio Villarosa. “Anzichè tassare ad esempio ‘le merendine’. No a tassare le sigarette elettroniche perchè in questi anni hanno subito una tassazione esagerata. “E’ comunque una legge con pochissime tasse, per altro concentrate ad esempio sul gioco d’azzardo, su temi che insomma non toccano tutti i cittadini”. Villarosa si è detto anche “contrario” alle multe ai negozianti che non utilizzano il Pos: “Su questo farò una battaglia personale. L’ho già detto a Gualtieri e agli altri sottosegretari: queste sanzioni sono un errore madornale”.

“Sul tema della cannabis bisognerebbe aprire una discussione in Parlamento. Nel mio ministero ho incontrato la Guardia di Finanza, è venuta la Dia la scorsa legislatura, e tutti ci hanno detto che la lotta contro questo comparto è praticamente fallita. E probabilmente sarebbe veramente meglio legalizzarla”, ha aggiunto Villarosa.

Lei sarebbe d’accordo nel legalizzare le droghe leggere? “In base a quello che ho sentito in questi anni sì. Vorrei però un dibattito con le parti che si occupano di questo tema per avere maggiori informazioni. Di base, secondo me, bisogna assolutamente pensare ad una legalizzazione delle droghe leggere”.