“Si discute di legge di bilancio da circa due settimane, ed ogni giorno dal cilindro della maggioranza salta fuori una nuova, assurda, tassa.

”Hanno già inserito in manovra l’aumento delle imposte di registro ipotecarie e catastali sui contratti di compravendita (triplicate da 50 a 150 euro), nuove tasse sui giochi, sugli imballaggi di plastica (che causeranno una spesa annuale di 109 euro in più a famiglia), l’ormai famigerata sugar tax”. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

”E ancora, aumentano i bolli sui certificati penali, le tasse sui prodotti inquinanti, sarà più caro il diesel per i veicoli da trasporto, tasse sul tabacco, sui filtrini e sulle cartine. Aumenteranno le bollette, verranno eliminate le detrazioni – persino quelle sanitarie e la scuola per i figli – per i redditi alti, ci sarà lo stop alla flat tax per chi ha oltre 30mila euro di reddito da lavoro dipendente.

Oggi tocca, invece, alla stangata sulle auto aziendali: triplicheranno le tasse su questi veicoli. I dipendenti che le usano (circa 2 milioni di lavoratori) avranno una batosta da 513 milioni di euro. Per di più, questa misura miope rappresenta un gravissimo colpo al settore auto, uno dei più importanti per la nostra economia. Una vergogna senza fine”.