“Nel 2018 (prima amministrazione Fasoli) si era approntato un Regolamento Comunale del gioco d’azzardo, non portato poi all’approvazione in attesa che si chiudessero alcuni ricorsi legali sorti sul tema. Presto e con la consueta determinazione potremo finalmente tornare alla definizione di un Regolamento in materia; affinché il gioco non prenda il sopravvento sul giocatore non si deve rinunciare all’applicazione di soluzioni atte a combatterne la patologia”. Lo ha detto l’assessore comunale di Mandello del Lario (LC), Guido Zucchi.

“Il gioco d’azzardo patologico è un fenomeno sociale complicato da due temi già controversi di per sé, e che inoltre si scontrano tra di loro: il benessere psico-sociale dei cittadini e gli interessi politico-economici dello Stato e degli operatori economici coinvolti in questo mercato. Per restare nel tema, la vera “scommessa da vincere” è combattere la patologia del gioco d’azzardo e nel contempo mantenere il diritto a godere la parte ludica di quest’ultimo. A coloro che ne sentissero la necessità si ricorda che con assoluta riservatezza i Servizi sociali di Mandello sono a disposizione di chi volesse un aiuto in merito (uffici Struttura 1 c/o biblioteca di via Manzoni)”.