Giro di vite dell’amministrazione comunale di Gallio (VI) sull’apertura di nuove sale giochi. E’ stato adottato un nuovo regolamento, che prevede che i locali devono rispettare la distanza minima di 500 metri dal perimetro dei luoghi sensibili: nello specifico gli impianti sportivi di Busafonda, campo di calcio di via Eck, centro tennis Pakstall e palestra di via Roma.

Interdette anche le zone attorno alle scuole e ai parchi giochi, la piazzetta Giardini, chiese e santuari, ma anche il cinema e il patronato, gli impianti sportivi di Stoccareddo e i centri ricreativi per anziani.

Commenta su Facebook