“Droga, gioco d’azzardo, web sono ormai dipendenze patologiche con cui convivono i nostri giovani e va fatta un’azione forte di prevenzione per sconfiggere questi fenomeni di disagio che purtroppo colpiscono in una condizione di destrutturazione sociale: è importante quindi questa grande alleanza tra Questura, sistema scolastico, Servizio sanitario regionale, istituzioni e partner privati alla base del progetto Sa.Pre.Mo”.

Lo ha sottolineato il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi intervenendo in sala Ajace a Udine alla presentazione del progetto di educazione alla salute e prevenzione dell’utilizzo di sostanze stupefacenti “Sa.pre.mo”, rivolto a 26 classi e oltre 500 ragazzi degli Istituti di istruzione secondaria di II grado della provincia che verranno coinvolti da 8 formatori.

Il progetto è promosso dalla Questura di Udine in collaborazione con il Dipartimento di prevenzione e quello delle Dipendenze dell’Azienda sanitaria universitaria integrata, con il partenariato di Danieli e Confindustria Udine e prevede incontri motivazionali e un concorso per video.

“Saluto con piacere la presenza dei privati – ha aggiunto Riccardi rivolgendosi a Confindustria e Danieli – perché è insieme che possiamo contrastare questi fenomeni preoccupanti molto più presenti nella nostra società rispetto a ciò che pensiamo”.