“In questa norma, all’articolo 20,  viene prevista una sanzione amministrativa per l’esercente che non indica il codice fiscale. Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate ha modificato il codice, che è divenuto codice lotteria, su indicazione del Garante della Privacy. Va apportata questa modifica sul testo, altrimenti le sanzioni non potranno essere contestate”. E’ quanto dichiarato dal Colonnello della Guardia di Finanza Luigi Vinciguerra  nell’ambito delle audizioni in Commissione Fiscale sul decreto fiscale allegato alla Manovra di bilancio 2020.

“Chiediamo di prevedere una scriminante per l’operatore di polizia impegnato nell’ambito dei controlli su giochi e scommesse, ovvero il cosidetto ‘agente sotto copertura‘ . In caso contrario- ha detto il rappresentante della Guardia di Finanza- c’è il rischio che lo stesso agente possa incorrere nel reato di gioco d’azzardo.