“A completamento della manovra di bilancio 2023-2025, il Governo con il DEF dichiara nuovamente l’intenzione di proporre un DDL di riordino settore dei giochi: materia estremamente urgente per stabilizzare l’offerta regolamentata dei prodotti di gioco nell’ottica di concreta tutela dei consumatori, superando incongruenze normative tra Stato ed Autonomie; da realizzare tuttavia con particolare attenzione all’equilibrio economico di esercizio delle concessioni, considerata la lunga crisi pandemica, ed a quello concorrenziale tra le varie filiere di prodotto”. E’ quanto si legge nella memoria rilasciata da Confcommercio nell’ambito dell’audizione sul Documento di Economia e Finanza 2022 presso le Commissioni riunite Bilancio di Camera e Senato.