“Assicurare all’intervento normativo una copertura finanziaria diversa da quella prevista dall’articolo 20, comma 2, del disegno di legge n. 497, in coerenza con l’indirizzo del Governo e della maggioranza di contrarietà alla diffusione del gioco d’azzardo e delle ludopatie, implicando tale contrarietà la necessita di eliminare o comunque ridurre il ricorso al gioco d’azzardo quale strumento per l’acquisizione di proventi per l’Erario pubblico”.

E’ quanto ha chiesto il senatore Luca Briziarelli (L-SP-PSd’Az) intervenendo ieri in Commissione Territorio, Ambiente e Beni Ambientali durante la discussione della legge quadro per le isole minori presentata da Vilma Moronese (M5S) e altri. Il testo prevede la creazione di un Fondo di sviluppo delle isole minori. Il Fondo – che complessivamente verrà dotato di 100 milioni di euro l’anno – verrà finanziato per 50 milioni grazie a interventi sui giochi, in particolare tramite la revisione del Preu e degli aggi di gestori e punti vendita.

Commenta su Facebook