“Viene introdotto un limite progressivo sul contante e viene avviata una lotteria degli scontrini proprio per incentivare ed ampliare l’uso della moneta elettronica nel nostro Paese. La tutela della legalità coinvolge anche il settore del gioco pubblico – sono gli articoli dal 24 al 31 -, dove è importante contrastare, lottare contro gli operatori illegali, non soltanto a tutela dei giocatori ma anche degli operatori e dei concessionari legali. Infatti, con questo decreto viene introdotto il divieto, per gli operatori finanziari, di trasferire somme di denaro a operatori di giochi illegali. Viene istituito un fondo per finanziare gli agenti sotto copertura, per appunto sorvegliare il gioco pubblico, che andranno a rafforzare le azioni di carabinieri, Guardia di finanza e dell’Agenzia delle dogane dei monopoli. Viene introdotto il divieto di concessione per gioco pubblico in caso di violazioni tributarie. Viene anche istituito un registro unico per tutti gli operatori del gioco pubblico presso l’Agenzia delle dogane e dei monopoli”.

Lo ha detto in Aula alla Camera il deputato Massimo Ungaro (Iv) nell’ambito della discussione sulle linee generali del disegno di legge: Conversione in legge del decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili.