azzardo
Print Friendly, PDF & Email

“Pur sostenendo di essere fautrice di un uso appropriato dei termini, invito a non enfatizzare l’utilizzo o meno dell’espressione « ludopatia », preferendo porre l’accento sulla scelta coraggiosa effettuata dal Governo con il decreto-legge in esame, di vietare la pubblicità del gioco d’azzardo, che rappresenta un messaggio sicuramente pericoloso e fuorviante.

Nel richiamare il lavoro concreto che molte associazioni svolgono sul territorio, ribadisco che il divieto di pubblicità rappresenta un punto di partenza per un’azione volta anche a sconfiggere la criminalità che si nasconde dietro alcune forme di gioco d’azzardo.

Nel valutare positivamente la volontà di proseguire, con la riduzione degli apparecchi da gioco e l’introduzione delle tessere di riconoscimento, il percorso intrapreso, preannuncio il voto favorevole della Lega sulla proposta di parere del relatore”.

E’ quanto dichiarato dalla deputata Alessandra Locatelli (Lega) in XII Commissione (Affari sociali) nell’ambito dell’esame del decreto dignità.

Commenta su Facebook