gamenet

Gamenet Group annuncia che la società interamente controllata Gamenet Spa ha completato in data odierna l’acquisizione del 100% del capitale sociale di GoldBet, già annunciata al mercato lo scorso 24 luglio 2018.

GoldBet, società autorizzata alla raccolta di giochi e scommesse in Italia, gestisce una rete fisica di 990 negozi scommesse ed è titolare della concessione per la raccolta di giochi e scommesse “online”, incluse piattaforme mobili. GoldBet ha chiuso l’esercizio 2017 con un EBITDA pari a Euro 41 milioni, un EBIT di Euro 35 milioni, un risultato netto pari a Euro 23 milioni ed ha generato un EBITDA pari ad Euro 54 milioni per il periodo di 12 mesi chiuso al 30 giugno 20181.

Il controvalore dell’Acquisizione è pari a circa Euro 273 milioni. Di tale importo, circa Euro 247 milioni, al netto di taluni costi assunti dal venditore, sono stati corrisposti per cassa in data odierna (il “Closing”), ed Euro 25 milioni saranno corrisposti successivamente, in quanto componenti di prezzo differito, in un arco temporale di medio periodo, subordinatamente al verificarsi di determinate condizioni previste nel contratto di acquisizione. L’Acquisizione consentirà al Gruppo Gamenet di assumere una posizione di leadership in Italia nel settore dei giochi in multi-concessione, in particolare nel settore delle scommesse sportive, e di aumentare in maniera significativa il grado di diversificazione del portafoglio prodotti e la profittabilità, a livello di EBITDA, EBIT e risultato netto.

Dall’integrazione di GoldBet, la Società stima di poter realizzare importanti sinergie di costo, con un conseguente effetto migliorativo dell’EBITDA in via ricorrente a partire dall’esercizio che chiuderà al 31 dicembre 2020, pari a circa Euro 14,9 milioni, e anche rilevanti sinergie a livello di ricavi, in particolare sul virtual betting; nello specifico, per il periodo di dodici mesi chiuso al 30 giugno 2018, l’EBITDA pro forma rettificato run rate della Società per tener conto delle Sinergie e dell’effetto netto negativo di altri stimati effetti minori pari a circa Euro (0,8) milioni, sarebbe stato pari a Euro 157,9 milioni, mentre il Margine di Contribuzione pro forma rettificato run rate per tener conto delle Sinergie sarebbe stato pari a Euro 235,2 milioni. Si precisa che la stima delle suddette informazioni pro forma non considera gli attesi benefici di ricavi precedentemente indicati.

L’Acquisizione di GoldBet è stata finanziata per la maggior parte della quota parte del Prezzo corrisposto al Closing tramite il prestito obbligazionario senior garantito non convertibile, con scadenza nel 2023, e riservato a investitori qualificati, la cui emissione è stata annunciata dalla Società in data 10 settembre 2018, mentre la restante parte è stata finanziata con risorse proprie. Non è stato, invece, utilizzato il finanziamento c.d. committed bridge che gli istituti di credito Unicredit S.p.A. e Nomura Bank International plc hanno concesso alla Società.

Il Closing segue l’avveramento delle usuali condizioni sospensive per questo genere di operazioni, tra le quali si segnalano l’approvazione dell’operazione da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, avvenuta in data 17 settembre 2018 e l’autorizzazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, rilasciata in data 2 agosto 2018. Le guidance di EBITDA per l’esercizio 2018 di Gamenet Group, senza tener conto degli attesi effetti positivi connessi al consolidamento di GoldBet, sono sostanzialmente in linea con quanto in precedenza comunicato dalla Società.

Commenta su Facebook