Con una pagina pubblicato su Il Resto del Carlino l’ASCOB, associazione dei concessionari del Bingo, denuncia i rischi e le possibili consguenze dell’entrata in vigore della nuova legge regionale in materia di contrasto al gioco d’azzardo.

Per ASCOB la legge regionale dell’Emilia Romagna introduce limitazioni all’offerta di gioco legale e non è una legge “per” (il contrasto al gioco d’azzardo patologico), bensì una legge “contro” (l’offerta legale) che produrrà disoccupazione e farà “vincere” le attività illegali.

“Tutti uguali, tutti fuorilegge” il titolo della pagina, non lascia spazio ad interpretazioni: se si combatte l’operatore legale che paga le imposte “Chi vincerà sicuramente sarà l’illegale, le mafie”.