I finanzieri del Gruppo Torino hanno ispezionato bar e sale giochi dotate di slot machine con particolare riguardo all’identificazione di soggetti già noti alle forze di polizia.

In un bar nel quartiere Borgo Vittoria, tra l’altro “anonimo” in quanto privo di insegne e sostanzialmente frequentato da una clientela “fidelizzata”, i finanzieri hanno sequestrato tre videoslot prive di tutte le autorizzazioni necessarie al fine di tutelare gli scommettitori nonché sprovviste dei collegamenti alla rete dei Monopoli di Stato; il gestore del locale, un italiano, riusciva, in tal modo, ad eludere tutte le imposte dovute. Pesanti le sanzioni a suo carico che sfiorano i 45.000 euro.

Stessa sorte per un cittadino di origini albanesi gestore di una sala giochi; qui, i Finanzieri hanno sequestrato alcune slot, oltre ai relativi incassi, perché sprovviste delle caratteristiche tecniche utili a salvaguardare i giocatori. Il titolare è stato sanzionato per oltre 12.000 euro.