I Comuni di Arpino e Santopadre (FR) uniscono le forze per prevenire e contrastare i fenomeni dell’usura e della ludopatia. Dopo l’apertura avvenuta la scorsa settimana ad Arpino, in qualità di capofila del progetto, anche a Santopadre è stato inaugurato lo Sportello Antiusura. L’iniziativa è stata realizzata grazie al sostegno della Regione Lazio, in collaborazione con l’Associazione Co.Fi.Le. Onlus di Frosinone.

Il proposito è quello di creare un punto di riferimento per quanti vivano il disagio economico e si sentano socialmente esclusi, con l’ intento di prevenire la dipendenza dal gioco d’azzardo ed il rischio dell’usura. Verranno intraprese diverse iniziative volte ad informare e formare la popolazione in tal senso, soprattutto i giovani: un’ educazione mirata ad ostacolare questi atti illeciti e favorire i rapporti relazionali. Tutti gli appuntamenti – si legge su tg24.info – e le diverse proposte saranno gestite dalla Co.Fi.Le., iscritta al Tavolo Regionale Antiusura e con un’esperienza decennale in attività svolte su tutto il territorio regionale.

Soddisfazione del sindaco di Santopadre, Giampiero Forte: “Un progetto che ha visto una stretta collaborazione tra il Comune di Arpino ed il Comune di Santopadre: un’intesa importante in quanto l’“indebitamento” è una realtà che va prevenuta e contrastata. La dipendenza al gioco sta aumentando in maniera preoccupante, anche nei centri minori, per questo ci proponiamo che lo Sportello Antiusura diventi un punto di riferimento concreto. Sono già stati pianificati diversi incontri, sia con le scuole che con il centro anziani, proprio per dimostrare che l’Amministrazione c’è ed è vicina a queste situazioni di particolare disagio. Lo sportello è attivo ed i cittadini devono avere fiducia nel nostro sostegno”.

Così il prof. Antonio Mattia, Presidente di Co.Fi.Le Frosinone e componente del tavolo regionale delle associazioni antiusura: “Ringrazio il sindaco Rea ed il sindaco Forte per l’ospitalità che mi hanno riservato. Ho trovato un ambiente dove esistono problemi di sovraindebitamento dovuti al vizio del gioco ed entrambi i sindaci hanno teso la mano, nella piena disponibilità a contrastare il fenomeno. Particolare attenzione sarà rivolta alla ludopatia infantile, per fare prevenzione già nell’ambiente familiare: i videogames proposti dai diversi dispositivi, dal cellulare alle console, inducono i bambini alla dipendenza al gioco, che potrebbe diventare compulsiva nell’ età adulta. Lo Sportello Antiusura ad Arpino ed a Santopadre saranno un punto di riferimento a cui tutti potranno rivolgersi con fiducia”.

All’inaugurazione erano presenti il sindaco di Santopadre, Giampiero Forte, la comandante della Polizia Locale di Arpino, Annamaria Gargaro, responsabile amministrativa del protocollo, la psicologa Maura Casinelli che gestirà lo sportello, il presidente dell’Associazione Co.Fi.Le. prof. Antonio Mattia, l’assessore arpinate Bruno Biancale.