spagna
Madrid. La Comunità di Madrid ha annunciato una serie di interventi sulla regolamentazione di sale giochi e sale scommesse i cui obiettivi sono: il rafforzamento dei controlli sugli accessi dei clienti delle sale da gioco e scommesse al fine di garantire la massima sicurezza e la protezione degli utenti e, in particolare, delle categorie più vulnerabili; intensificare la vigilanza sull’offerta di giochi; l’estensione della normativa nazionale sulla pubblicità e la promozione di questo tipo di attività .


Maggiore controllo sugli accessi
Sarà obbligatorio il controllo degli accessi sia nelle sale da gioco che negli specifici luoghi di scommesse. Così gli  stabilimenti avranno una sorta di accesso contabilizzato che mira a prevenire l’accesso di minori o persone vulnerabili.
 

Secondo la normativa vigente, i locali devono controllare l’accesso e vietare il gioco dei minori e di quelle persone incluse nel Registro delle Interdicazioni di accesso al gioco.
Saranno inoltre modificati i regolamenti che disciplinano la pubblicità e la promozione di questi stabilimenti. Per questo, la Legge del Gioco della Comunità di Madrid sarà modificata per adattarsi al regime statale di pubblicità specifica sul gioco. Ad oggi, fa riferimento a norme generali come la legge generale sulla comunicazione audiovisiva e la legge sui servizi della società dell’informazione e del commercio elettronico.

Cauto, per ora il giudizio delle associazioni di categoria. In una nota congiunta ANESAR e AEJOMA fanno sapere che ‘l’annuncio da parte della Comunità di Madrid ha causato grande preoccupazione tra i nostri soci, perché, come dimostrano i dati pubblicati, si capisce che l’obiettivo perseguito è già stato raggiunto. D’altra parte, è presto per fare una valutazione su un cambiamento normativo proposto che dovrà essere studiato quando riceveremo il testo definitivo, il che ci impone di essere cauti nel valutare un cambiamento che potrebbe avere un grande impatto sugli investimenti fatti’.
Commenta su Facebook