In Inghilterra la Federazione ha deciso di proibire a ogni tesserato di avere qualsivoglia rapporto con il mondo delle scommesse. Secondo El Mundo Deportivo, il giocatore colombiano Yerry Mina che l’Everton ha preso la scorsa estate dal Barcellona, è finito nell’occhio del ciclone per essere il testimonial di un’agenzia di betting in patria.

Il difensore, infatti, appare in molti messaggi pubblicitari della compagnia che fa delle scommesse il proprio pane quotidiano. La stampa inglese si sarebbe accorta di ciò e ha portato, più o meno volutamente, il caso all’attenzione della Football Association. Il ragazzo ora, però, potrebbe essere deferito e, come accade in questi casi, la pena potrebbe oscillare dalla sanzione pecuniaria fino ad alcune giornate di squalifica.

Del resto, il regolamento parla chiaro. Il difensore sudamericano, quindi, è sotto accusa per cattiva condotta in seguito alla violazione della regola della FA numero E8. Quella che vieta ai calciatori, agli allenatori e alle figure di spicco dei club sportivi di piazzare scommesse sul calcio. Mina avrà tempo fino a venerdì 26 luglio per rispondere alle accuse e la commissione disciplinare sarà incaricata di decidere se e come verrà sanzionato.