azzardo
Print Friendly, PDF & Email

“Il decreto dignità traccia la strada ma non ci soddisfa. Sono necessari interventi strutturali per abbattere il consumo. È ora di rivedere le convenzioni con le concessionarie. Nel 2017 gli italiani hanno speso otre 100 miliardi di euro in slot machine e gratta e vinci di cui 10 miliardi sono stati incassati dallo Stato”.

Lo ha detto l’avv. Attilio Simeone, Coordinatore Nazionale del Cartello “Insieme Contro l’Azzardo”, intervenendo ad un convegno organizzato dalla Consulta Nazionale Antiusura e dalla Fondazione Antiusura nell’ambito della Fiera del Levante.

Simeone ha parlato di una strategia di uscita “graduale” in cui lo Stato diventa l’unico concessionario del settore dell’azzardo. Il modello da seguire sarebbe quello della Finlandia in cui il settore è governato e controllato dallo Stato.

Commenta su Facebook