casino
Print Friendly, PDF & Email

CASINO’ – “È un tema delicato, con le sue particolarità e che porta con sé elementi di discutibilità, ma bisogna riconoscere che è un’importante opportunità per il turismo vallare, soprattutto in ottica internazionale”. Così Vittorio Milesi, sindaco di San Pellegrino Terme (BG), spiega l’istanza di autorizzazione alla riapertura della Casa da Gioco nel Casinò della cittadina termale, possibile anche dopo la licenza vacante in seguito alla chiusura del Casinò di Campione d’Italia. “Condivido la proposta di alcuni esponenti della Lega Nord – ha aggiunto Milesi – utile innanzitutto per porre nuova attenzione sul tema”.

Il documento, inviato in data 28 agosto al vicepresidente del Consiglio e Ministro dell’Interno Matteo Salvini, dopo la delibera del Consiglio Comunale del 23 agosto, vuole chiedere l’autorizzazione per il Comune di San Pellegrino Terme per poter adottare i provvedimenti necessari per l’apertura di una Casa da Gioco in uno dei due complessi monumentali liberty del Casinò o del Grand Hotel.

Commenta su Facebook