calcio
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Il decreto dignità umilierà le squadre di calcio che con meno sponsor avranno meno soldi per il calciomercato e renderà più difficile alle tv la possibilità di offrire match gratis in chiaro”.

Lo scrive in una nota l’on. Deborah Bergamini (FI), vicepresidente della Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni alla Camera.

“L’unico effetto di questa misura contenuta nel decreto dignità sarà quella di umiliare i tifosi italiani, le cui squadre avranno meno risorse a disposizione, e più in generale il calcio italiano. Ma non solo. Se davvero verrà approvata la bozza che circola in queste ore ai milioni di appassionati di calcio di tutta Italia sarà vietato di vedere i più bei match di calcio europei dove la pubblicità del betting non è vietata. A poco, invece, servirà nella lotta alle ludopatie per quanto riguarda il betting visto che le scommesse sulle partite di calcio si effettuano prevalentemente via internet.

Se il ministro Luigi Di Maio crede che le scommesse sulle partite di calcio siano un male assoluto abbia il coraggio di vietarle del tutto. Pensare di affrontare un tema come quello delle ludopatie attuando politiche identiche per situazioni diverse (chi gioca la schedina della domenica non gioca impulsivamente come altri tipi di giocatori) dimostra il pressappochismo di un ministro che con la sua inesperienza finirà per umiliare i tifosi, danneggiare le imprese della comunicazione e censurare le più belle partite di calcio in Europa che, di fatto, saranno vietate agli spettatori italiani”.

Commenta su Facebook