camera
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “È urgente che i fondi messi a disposizione nelle leggi di Bilancio della scorsa legislatura per la cura del gioco d’azzardo patologico, vengano resi fruibili dalle regioni e dalle aziende sanitarie al più presto”. Lo dichiara Elena Carnevali, dell’ufficio di presidenza del gruppo PD alla Camera.

“Il contrasto al gioco d’azzardo e la presa in carico delle persone e delle famiglie – spiega – è quanto mai necessario visto l’aumento dei casi. Il mancato utilizzo dei finanziamenti o altro ritardo nel loro impiego sarebbe imperdonabile. Le strutture che all’interno delle Asl si occupano delle dipendenze tra cui quella del gioco d’azzardo, i Sert, hanno necessità di avere a disposizione i fondi già peraltro stanziati, sapendo che rimanere ancora critica la possibilità di assumere personale. Il gioco d’azzardo patologico è una vera emergenza, perché colpisce la dimensione personale, familiare, lavorativa di chi ne è affetto, con un impatto sociale importante”.

“Per questo motivo ho ripresentato il progetto di legge che nella scorsa legislatura si era fermato all’esame in commissione e che punta a istituire ulteriori misure di contrasto al gioco d’azzardo, dando un quadro di riferimento normativo nazionale, oltre che intervenire sulla pubblicità, il cui divieto totale deve essere un obbiettivo da perseguire in breve tempo”, conclude.

Commenta su Facebook