In una lettera congiunta, i CEO di bet365, Betsson, Entain Group, Flutter Entertainment, Kindred Group e William Hill International si sono uniti per delineare la loro ambizione collettiva di promuovere un settore del gioco d’azzardo online più sostenibile in Europa. La lettera è contenuta nel Rapporto annuale sulla sostenibilità 2021/22 di EGBA, pubblicato di recente.

“Nell’ultimo anno, abbiamo visto l’impegno del settore dei giochi e delle scommesse per proteggere i propri clienti sotto stretto controllo da parte di politici e regolatori di tutta Europa. Ora più che mai, l’intero settore deve unirsi e raddoppiare i suoi sforzi per promuovere il gioco d’azzardo sicuro e sostenibile.

Che si tratti di una scommessa sulla Coppa del Mondo o di giocare a poker, il gioco d’azzardo è ancora una delle forme di intrattenimento più popolari in Europa ed è apprezzato in modo sicuro da molti milioni di adulti in tutta Europa. Ma sappiamo che per alcuni, può portare a danni a loro e alla loro cerchia sociale immediata.

In qualità di società di gioco e scommesse online leader in Europa, è del tutto nel nostro interesse avere clienti a lungo termine che godono di una scommessa, lo fanno entro i loro mezzi e considerano il gioco d’azzardo per quello che è: una grande forma di intrattenimento. Prendiamo quindi molto sul serio le nostre responsabilità per proteggere i nostri clienti.

I nostri team lavorano costantemente per fornire ai nostri clienti un’esperienza sicura e sostenibile attraverso la promozione di strumenti di sicurezza, messaggi e informazioni per aiutare i consumatori a essere protetti e ben informati sui rischi del gioco d’azzardo.

Questo non solo ci aiuta a costruire la fiducia con i nostri clienti come aziende responsabili e affidabili, ma anche con altri importanti stakeholder della società. È la cosa giusta da fare per i nostri clienti e la cosa commercialmente sana da fare. Il gioco d’azzardo sicuro e sostenibile fa bene a tutti.

Investire in una forte cultura del gioco d’azzardo più sicuro

Stiamo investendo molto negli strumenti e nelle tecnologie più recenti per offrire ai nostri clienti l’esperienza più sicura e personalizzata possibile. È quindi positivo e incoraggiante che metà dei nostri clienti europei – quasi 15 milioni di loro – stiano ora utilizzando gli strumenti di gioco più sicuri che forniamo.

Una parte fondamentale dei nostri sforzi è l’uso della scienza comportamentale per aiutare a identificare e intervenire con i clienti dove ci sono marcatori di danno. Stiamo facendo di più per educare i nostri clienti su questi comportamenti e segnalare gli strumenti di auto-aiuto appropriati a loro disposizione, come le linee di assistenza.

In effetti, stiamo comunicando più che mai ai nostri clienti sul gioco d’azzardo più sicuro e in modo sempre più personalizzato. L’anno scorso, abbiamo inviato collettivamente 38 milioni di comunicazioni ai nostri clienti per promuovere un gioco più sicuro, con il 60% di queste comunicazioni personalizzate per il cliente in base al proprio comportamento di gioco individuale.

Attraverso queste azioni preventive miriamo a promuovere una forte cultura del gioco d’azzardo più sicuro in tutte le nostre attività. Per integrare ulteriormente questa cultura, abbiamo intensificato i corsi di formazione interni per i dipendenti – l’80% dei nostri 57.000 dipendenti in Europa ha ora ricevuto una formazione dedicata al gioco d’azzardo più sicuro – e molte delle nostre aziende ora collegano la remunerazione aziendale a questo obiettivo.

Lavorare per una migliore comprensione del gioco d’azzardo problematico

È una curva di apprendimento e ci sforziamo di imparare dagli errori del passato, implementare cambiamenti quando necessario e migliorare i nostri sforzi per proteggere i nostri clienti, anche contribuendo a miglioramenti nella ricerca e una maggiore comprensione del gioco d’azzardo problematico.

Ad esempio, all’inizio di quest’anno l’EGBA ha pubblicato uno studio su come i paesi europei monitorano e segnalano il gioco d’azzardo problematico. Lo studio evidenzia la chiara diversità negli approcci nazionali. Ha dimostrato che molti paesi europei non dispongono ancora di indagini nazionali e che è necessario passare a un approccio più comune, basato su prove, migliori pratiche e indicatori di danno.

Fare un ulteriore passo avanti per promuovere la pubblicità responsabile

Lavorare per la sostenibilità significa anche prendere sul serio la preoccupazione del pubblico per il volume e il posizionamento della pubblicità. In vista dell’imminente Coppa del Mondo, abbiamo fatto il punto sui nostri obblighi di inserzionisti responsabili, pubblicando i risultati del primo esercizio di monitoraggio indipendente del codice di pubblicità responsabile di EGBA, che applichiamo in tutte le nostre operazioni europee.

L’esercizio ha rilevato che il codice è una solida base per pratiche pubblicitarie responsabili e i membri dell’EGBA[1] applicano già correttamente la maggior parte delle sue misure, in particolare sulla moderazione dei contenuti. Ha anche identificato modi per migliorare il codice e ora li stiamo considerando.

Vogliamo alzare l’asticella e dare un esempio positivo per il resto del settore, perché non possiamo guidare il cambiamento da soli. Invitiamo gli altri operatori europei autorizzati a unirsi a noi nella nostra agenda di sostenibilità.

Allo stesso tempo, abbiamo anche bisogno di quadri normativi prevedibili, stabili, basati sull’evidenza e consapevoli del comportamento dei clienti. Questi quadri dovrebbero avvantaggiare i clienti e garantire che rimangano all’interno del mercato regolamentato, perché è qui che sono meglio protetti dagli operatori del mercato nero irresponsabili che non offrono nessuna delle protezioni del settore regolamentato. Affinché i clienti ricevano sempre la migliore protezione, la regolamentazione dovrebbe essere concepita in modo da garantire che il mercato regolamentato sia sempre più attraente per loro rispetto al mercato nero.

La nostra ambizione collettiva è quella di impostare un percorso verso un settore del gioco d’azzardo online più sostenibile attraverso un focus sul gioco d’azzardo più sicuro e l’impegno a intraprendere azioni significative. Attraverso questo rapporto miriamo a dare l’esempio ed essere trasparenti sui nostri sforzi e, così facendo, dimostrare che siamo impegnati a fornire intrattenimento sostenibile per molti altri anni a venire”.

Articolo precedenteRoma: sanzionato titolare sala slot, multato anche il proprietario di un esercizio per non aver rispettato i limiti orari degli apparecchi da gioco
Articolo successivoGiochi. Manovra di Bilancio lunedì in Consiglio dei Ministri: al via il valzer dei numeri sulle concessioni milionarie