Il prossimo 5 giugno, dalle ore 10 alle ore 20, davanti alla nuova sede del Consiglio Regionale Puglia, è stato proclamato dalle Organizzazioni Sindacali Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs UIL Puglia lo sciopero di tutti i lavoratori del comparto del gioco lecito, che si riuniranno nuovamente a manifestare contro l’entrata in vigore della legge regionale n. 43/2013, in vista della ormai imminente scadenza della proroga del 15 giugno.

Le rappresentanze sindacali organizzatrici, i lavoratori pugliesi del settore e le associazioni di categoria avevano già manifestato, lo scorso 29 maggio, sotto il palazzo della Regione per le stesse motivazioni, avendo tuttavia riscontrato, da parte delle istituzioni interpellate, soltanto una grande confusione su come affrontare e risolvere, una volta per tutte, le problematiche del settore.

Ragion per cui, gli stessi operatori di gioco pugliesi del comparto legale, che ormai rappresentano l’unico argine all’offerta illegale dilagante sul territorio, sentendosi sempre più abbandonati dalle istituzioni, hanno deciso ancora una volta di rinunciare ad una giornata di lavoro, per riunirsi a fornire l’ennesimo contributo alle istituzioni regionali, che dovrebbero avere come primo interesse quello di tutelarli, in quanto pur sempre cittadini pugliesi.

As.Tro comunica che aderirà anche a questo nuovo presidio, invitando tutti i propri iscritti -ed i relativi dipendenti- a partecipare numerosi alla manifestazione.