“‘Disegniamo la fortuna’ nasce con la voglia di dare spazio alla creatività di artisti con disabilità e alle associazioni che ogni giorno, mediante il loro lavoro, li aiutano ad esprimerla. Oggi vi presentiamo ‘Casa Sebastiano‘”. E’ quanto scrive su Facebook l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli.

“‘Casa Sebastiano’ fornisce interventi personalizzati individuali e in piccoli gruppi per potenziare e supportare le diverse aree di sviluppo dei bambini, soprattutto quando si presentano disturbi del neurosviluppo caratterizzati da compromissioni nel funzionamento personale, sociale, scolastico e/o lavorativo.

Gli interventi riabilitativo-educativi proposti sono: trattamenti psicoeducativi, logopedia, comunicazione aumentativa alternativa, musicoterapia, neuropsicomotricità, potenziamento delle abilità sociali e di autonomia, potenziamento cognitivo neuropsicologico, supporto emotivo-relazionale, supporto ai genitori, alla rete terapeutica ed alla didattica, interventi con i fratelli e con i pari, training delle funzioni esecutive e comunicative.

Il modello di intervento deriva da numerosi anni di ricerca e di pratica clinica del laboratorio di Osservazione Diagnosi e Formazione dell’Università degli Studi di Trento e dalla collaborazione con la Fondazione Trentina per l’Autismo. Gli inserimenti presso il centro sono di tipologia semi-residenziale, residenziale e ‘sollievo’. Gli obiettivi del modello integrato utilizzato sono il potenziamento delle capacità di azione e di adattamento della persona negli ambiti inerenti l’autonomia, la produttività ed il tempo libero, quindi il miglioramento della qualità di vita.

‘Casa Sebastiano’ si avvale della prima stanza multisensoriale interattiva realizzata in Italia destinata alla riabilitazione socio-sanitaria: essa costituisce un efficace strumento terapeutico che riesce ad agire positivamente nelle aree di difficoltà dell’autismo. Il sistema si avvale di proiezioni interattive su pavimento e pareti, che producono immagini e suoni sensibili al movimento con software di oltre 300 applicazioni personalizzabili e un apparato luminoso a LED per la cromoterapia.

A ‘Casa Sebastiano’ si sperimentano gli effetti del ‘dry floating’: i ragazzi del centro diurno e residenziale stanno testando lo speciale lettino Zero Body ‘a galleggiamento asciutto’. Lo scopo è validarne i benefici a livello fisico e mentale e la propedeuticità ai programmi educativi e sembrano proprio gradire! Il lettino Zero Body riproduce la sensazione di galleggiare in assenza di gravità con uno speciale materasso di 400 litri di acqua riscaldata, che sostiene e avvolge il corpo inducendo una generale sensazione di benessere: lo stress fisico e mentale si riduce, i muscoli si rilassano e si scarica adrenalina insieme alla cromoterapia e alla possibilità di ascoltare musica o percorsi meditativi”.