Questo è il primo di una serie di articoli che hanno l’obiettivo di fornire agli associati As.Tro le informazioni essenziali su questo servizio di Employee Experience, importante per tutte le aziende che intendono utilizzare lo smart working come modalità di lavoro strutturale e strutturata”. E’ quanto si legge nel comunicato inviato ad AsTro dall’Euteco Loyalty Partner, nuovo partner dell’associazione.

“Quali sono i fattori abilitanti dello smart working di successo?

L’organizzazione del lavoro, le politiche del personale, le infrastrutture tecnologiche e le facilities aziendali.

Chi può fornire all’ Azienda indicazioni puntuali circa l’eventuale gap tra quanto pensa di aver fatto o di fare per lo smart working e quanto il Lavoratore percepisce, se non il Lavoratore stesso?

Affinché la voce del lavoratore sia utilizzabile per colmare l’eventuale gap, migliorando la relazione con l’Azienda e quindi la qualità e la continuità del lavoro, verrà raccolta con un metodo “scientifico” certificato e su tutti i canali on line (sito aziendale, social media, e-mail).

I risultati saranno poi processati a livello informatico e supervisionati da persone esperte, in modo da trasformali in indicazioni fruibili dall’Azienda, per mettere a punto un eventuale piano di intervento.

Smart Working Monitoring è un servizio di Employee Experience, che si basa sul metodo Net Promoter, il quale fornisce l’indice (l’ENPS – Employee NPS), utilizzato a livello internazionale per misurare la relazione dell’Azienda con i Lavoratori e si compone di queste attività:

Rilevazione on line nominativa o anonima a scelta del Management

Consuntivazione in Report/Dashboard di dati di sintesi per il Top Management

Speech analytics per trasformare dati destrutturati in dati strutturati

Gap analysis tra il percepito dei dipendenti/collaboratori e il percepito dell’impresa

Piani di azione per colmare il gap

Condivisione con diretti responsabili: HR Manager, Top Management

Il servizio Smart Working Monitoring è fornito “chiavi in mano”: l’Azienda, dispone di risultati azionabili, normalmente entro quattro settimane lavorative, con un impegno minimo e senza distogliere risorse dalle attività ordinarie, con la possibilità di finanziare il servizio attraverso i bandi regionali, nazionali ed europei per l’innovazione e la digitalizzazione delle imprese”.

AsTro rimane a disposizione degli associati per qualsiasi informazione o chiarimento.