“Non è stata una riunione positiva, nonostante i nostri passi indietro e la volontà emersa anche nella riunione di questa mattina con i capigruppo. Il management nonostante alcune aperture rimane sui propri intendimenti di non aprire la roulette francese dal lunedì al giovedì nel pomeriggio, puntando su quelli americani con il nuovo sistema ‘francesizzato’, per dare la possibilità ai clienti con gli ‘annunci’ del gioco”. Lo ha detto Enzo Cioffi, segretario aziendale della Uil al Casinò di Sanremo, al termine dell’incontro fissato per ieri con il Cda. E’ quanto si legge su sanremonews.it.

“Noi speravamo di trovare un punto d’incontro – ha proseguito Cioffi – ma, purtroppo, non lo abbiamo raggiunto. E questo nonostante la nostra proposta di lavorare con gli stessi uomini previsti per la sperimentazione da loro proposta, che consentirebbe anche l’apertura della roulette francese. Secondo il Cda questa opzione non sarebbe propedeutica all’offerta del Casinò. Ovviamente faremo un passaggio di idee al nostro interno e non è da escludere la possibilità di tornare allo sciopero. Noi, comunque, teniamo al fatto che la roulette ‘francesizzata’ possa avere una ricaduta sulle mance ma è un gioco diverso da quello classico. Dal management ci è stato confermato la volontà di fare un test fino a marzo e la possibilità di tornare indietro se non ci fossero i risultati sperati”.

L’Ugl, che era presente all’incontro, ha confermato che continuerà sulla sua linea di non scioperare.