A testa alta Laura racconta la sua storia come dipendente della sala Bingo di Modena. “Mi chiamo Laura e lavoro in una sala bingo di Modena, questo mio personale sfogo è diretto al signor Vito Crimi, capo politico dei Cinque…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteA TESTA ALTA. “Mi manca tantissimo quel posto dietro al PC”. Storia di Daniele e della sua sala scommesse a Palermo
Articolo successivoLelio Pileggi: “Da imprenditore delle scommesse voglio dire qualcosa alla politica”