(Jamma) – «Come gruppo Pd ci siamo fatti promotori di iniziative per il contrasto al gioco d’azzardo e la prevenzione delle ludopatie. Tuttavia, come abbiamo più volte sottolineato, in assenza di una legislazione specifica quelle iniziative rischiavano di essere armi spuntate contro un fenomeno che negli ultimi anni ha impattato in modo preoccupante anche il tessuto sociale del territorio modenese. Quello giunto dalla Regione è dunque un segnale forte e positivo».

Così il consigliere modenese Pd Diego Lenzini, commentando il divieto di installare slot machine o aprire sale scommesse a meno di 500 metri dai luoghi sensibili, inserito nel testo unico della legalità recentemente approvato in Regione. Tra le iniziative già assunte a Modena, ci sono l’emendamento al bilancio previsionale per l’istituzione di un fondo che sconti la Tari agli esercizi commerciali che rinunciassero alle macchinette o quello che vietava di aprire una sala slot all’interno di locali per i quali era stata richiesta la modifica da garage ad uso commerciale.

Commenta su Facebook