Regionali Toscana 2020, il manifesto programmatico dell’Italia dei Valori, il segretario nazionale Ignazio Messina: “Italia dei Valori è un partito che ha fatto la storia, e come dice il suo nome, fa dei suoi valori, la sua forza.

“In questo momento cambiarne il nome sarebbe come snaturarlo, noi vogliamo invece, che la nostra storia sia vanto e garanzia per tutti.

Allo stesso modo le persone che ne fanno parte devono essere giudicate, non dall’età, ma proprio dal loro vissuto e dalla loro esperienza messa al servizio della comunità.

Noi sappiamo dirvi se rientreremo oggi o in futuro nelle istituzioni, certamente non proveremo a farlo snaturandoci scendendo a compromessi sui nostri valori.

Crediamo che il nostro Partito, possa ancora fare parte dello scenario politico dando il proprio contributo in tema di Legalità, lotta alla Corruzione, lotta alle mafie, una sanità migliore, una tutela delle fasce più deboli, una tutela dell’ambiente e uno sviluppo economico
uniforme.

Pari Opportunità intese come l’assenza di ostacoli alla partecipazione economica, politica e sociale di qualsiasi persona per ragioni connesse al genere, alla religione, alla razza, alla disabilità, all’età, all’orientamento sessuale e politico.

Dobbiamo riscoprire l’animo movimentista sul territorio con singole iniziative, che messe in rete tra loro, possono ottenere rilievo nazionale. La questione non è essere eletto, ma è la conseguenza del nostro impegno.

Il nostro obbiettivo è migliorare l’Italia e la vita dei suoi cittadini”, fa sapere Italia dei Valori in occasione dlla presentazione del programma per le regionali 2020.

Tra i punti in programma il contrasto al gioco d’azzardo. “Rilanciare la nostra battaglia contro il gioco d’azzardo dove, a parte qualche chiacchera, nulla è stato fatto e la situazione è fortemente peggiorata con la crisi. In questo, il mondo ecclesiale, se correttamente contattato, potrebbe esserci di sostegno in maniera capillare, mentre la nostra proposta di legge potrebbe essere un buon biglietto da visita per le numerose associazioni esistenti sul territorio”, spiega Messina. (nella foto I.Messina) .