Ad una settimana dall’avvio del Campionato di Calcio spagnolo si registra un’impennata della pubblicità di operatori di scommesse e gioco d’azzardo online.
Secondo gli ultimi dati ufficiali, relativi al primo trimestre 2019, la pubblicità di giochi e scommesse in Spagna ha raggiunto  92,2 milioni di euro in soli tre mesi, una crescita del 21% rispetto al primo trimestre dell’anno 2018. Dal primo trimestre del 2013, questa cifra è triplicata. Questi dati includono pubblicità sui media o su Internet, quote associative, promozioni (bonus) e sponsorizzazioni.
I dati ufficiali della direzione generale della gestione dei giochi relativi alle spese di pubblicità, promozione e sponsorizzazione del mercato dei giochi online indicano che il settore ha investito 331.860.635 euro in tutte le sue strategie di marketing durante il 2018, il che significa il triplo rispetto ai 111 milioni investiti nel 2013 e il 50% in più rispetto all’anno precedente.
169 milioni di euro nel 2018
Delle spese di marketing, la metà corrisponde all’investimento in pubblicità, il 25% ai bonus , il 10% agli affiliati e il 5% alle sponsorizzazioni. In questo modo, oltre la metà dell’importo totale che i bookmaker assegnano al marketing è destinato ai media.
È così che il settore ha investito 169 milioni di euro in pubblicità durante l’anno 2018, il che ha significato un aumento del 64% rispetto ai 103 milioni del 2017 e quasi il triplo rispetto alle cifre del 2013.
Nel primo trimestre di quest’anno, la crescita è stata del 14,6% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, anche se con i suoi 41 milioni si prevede che il settore possa chiudere il 2019 con un nuovo record. E’ questo da quanto Pedro Sánchez e il suo ministro delle finanze María Jesús Montero hanno inviato messaggi contrari alla pubblicità dei bookmaker, promettendo vari interventi per eliminarla. 
Commenta su Facebook