Il Consiglio di Gestione SIAE ha deliberato una serie di iniziative a favore degli utilizzatori per il rinnovo degli abbonamenti annuali di Musica d’Ambiente (o altre tipologie di abbonamento ad essa assimilabili).

Per il settore ricettivo alberghiero ed extra alberghiero (hotel, alberghi, campeggi ecc.) il termine di rinnovo è stato differito al 30 giugno 2021.

Per gli abbonamenti annuali è stata confermata la riduzione forfettaria dell’importo per diritto d’autore pari al 32,5% già riconosciuta lo scorso anno.

Per i soli abbonamenti annuali, nel caso di strutture con attività annuale che decidano di sospendere totalmente l’attività per un determinato periodo del corrente anno – in presenza di una comunicazione inviata all’Amministrazione Comunale di riferimento dalla quale emerga la sospensione totale dell’attività – l’abbonamento sarà calcolato avendo a riferimento i mesi dalla riapertura fino alla fine dell’anno solare (le frazioni di mensilità saranno conteggiate per intero ai fini del pagamento). Tale modalità di calcolo sarà alternativa al calcolo dell’abbonamento con la riduzione forfettaria ed il conteggio dei ratei mensili sarà effettuato sulla tariffa annuale standard. Pertanto chi opterà per la modalità di calcolo basata sui mesi di effettiva apertura dovrà presentare all’Ufficio SIAE competente un’autocertificazione su un modello all’uopo predisposto nella quale saranno indicati gli estremi della comunicazione di sospensione dell’attività trasmessa ai Comuni e il periodo interessato. SIAE si riserva di effettuare verifiche sulla veridicità di quanto dichiarato. Non sarà consentito l’accesso al calcolo analitico qualora la chiusura della struttura non sia continuativa (es. aperture solo nel weekend o altro) ovvero qualora l’esercente non sia in possesso della documentazione amministrativa che attesti la totale sospensione dell’attività.

In via del tutto eccezionale, in considerazione del grave stato di crisi del settore turistico e ricettivo, è stato previsto anche per gli esercizi con licenza annuale di poter sottoscrivere abbonamenti mensili limitatamente ad un massimo di due mensilità consecutive. In questo caso, la maggiorazione del 20% dell’abbonamento prevista dagli accordi per ciascun mese sarà ridotta al 10% a valere sulla tariffa standard. Qualora, dopo il primo o il secondo mese di abbonamento mensile, la struttura dovesse continuare nell’esercizio dell’attività, il calcolo del residuo abbonamento sarà effettuato avendo a riferimento le mensilità rimanenti fino alla fine dell’anno solare, considerate al lordo della riduzione forfettaria sopra indicata.

Per bar e ristoranti (pubblici esercizi con somministrazione di alimenti e bevande) il termine di rinnovo degli abbonamenti annuali Musica d’Ambiente è stato differito al 30 giugno 2021. E’ riconosciuta inoltre una riduzione del 15% dell’importo per diritto d’autore.

Per altri settori no food (artigiani, negozi abbigliamento, parrucchieri, centri commerciali ecc.) il termine di rinnovo degli abbonamenti annuali Musica d’Ambiente è stato differito al 30 giugno 2021 ed è riconosciuta una riduzione del 5% dell’importo per diritto d’autore.

Per le attività di rivendita di generi alimentari (negozi e GDO), anche se commercializzati insieme ad altre tipologie merceologiche (empori, supermercati, ipermercati ecc.), il termine di pagamento rimane fissato al 30 aprile 2021 e non sono previste riduzioni.

Per le attività quali palestre, piscine, corsi di danza e ginnastica, circoli ricreativi, teatri, sale da gioco, sale scommesse, ecc. per le quali i vigenti provvedimenti per il contenimento della diffusione epidemiologica hanno disposto, indipendentemente dal fattore di rischio assegnato alle diverse Regioni, la chiusura sull’intero territorio nazionale, l’importo dell’abbonamento per musica d’ambiente sarà calcolato sulle mensilità intercorrenti dalla cessazione dei divieti fino alla fine dell’anno solare, conteggiato secondo le tariffe standard.

Per gli abbonamenti stagionali si fa riserva di comunicare eventuali futuri interventi che terranno conto dell’evolversi dell’emergenza sanitaria e dei relativi provvedimenti.