Nella seduta del 30/04/2021 i consiglieri comunali di Sergnano (CR) hanno votato all’unanimità il regolamento per la prevenzione ed il contrasto delle patologie e problematiche legate al gioco d’azzardo. Si tratta di “un documento elaborato e proposto dalla Commissione Politiche Sociali allo scopo di limitare le conseguenze sociali dell’offerta del gioco d’azzardo su fasce di consumatori psicologicamente più deboli e di creare un argine a forme di dequalificazione territoriale e d’infiltrazione criminale nell’economia locale, quale ad esempio il prestito a usura per debiti contratti al gioco”.

Le nuove norme regolano la procedura per l’installazione degli apparecchi da gioco, l’ubicazione delle sale dedicate (con distanza minima di 500 metri da luoghi sensibili come scuole, impianti sportivi, luoghi di culto o centri di aggregazione giovanile e di almeno 100 metri da sportelli bancali o postali), gli orari di esercizio delle attività (che verranno stabiliti con apposita ordinanza del sindaco) e le informazioni alla clientela anche a tutela delle categorie vulnerabili. Ribadendo il divieto ai minorenni di accesso alle aree destinate al gioco con vincite in denaro, l’amministrazione comunale si impegna a valutare forme premianti per gli esercizi commerciali “No Slot” che scelgono di non installare o disinstallare nel proprio esercizio le apparecchiature per il gioco d’azzardo lecito.