«Il mese scorso siamo riusciti a bloccare Letta che voleva mettere la tassa di successione e la patrimoniale. Ditemi voi se era il momento giusto, dopo un anno e mezzo di covid, di mettere una tassa sui risparmi? Per un anno e mezzo questi hanno pensato di combattere l’evasione fiscale con la lotteria degli scontrini. Come se uno, per non evadere, va al supermercato a fare la lotteria. Noi l’abbiamo abolita, risparmiando quei quattrinie per darli a chi ha bisogno. L’unico modo per combattere l’evasione fiscale è far pagare le tasse e rendere conveniente pagarle. Un imprenditore può arrivare a pagare il 70 % di tasse, tra imposte dirette e indirette. Se uno dovesse pagare tutto, farebbe prima a fallire, a licenziare i dipendenti e a prendere il reddito di cittadinanza. L’unico modo per abbassare l’evasione fiscale è abbassare le pretese dello Stato». Lo ha detto – come riporta l’Agenzia Vista – il leader della Lega Matteo Salvini (nella foto), intervenendo insieme al candidato sindaco Enrico Michetti e alla candidata prosindaca Simonetta Matone, dal Municipio IX di Roma.